Archivio

Posts Tagged ‘smartphone’

McLovin, la fusione tra un iPhone ed un N97

Chinavision si prepara a commercializzare quello che, secondo i produttori, è senz’altro il cellulare definitivo: la perfetta fusione tra le migliori caratteristiche di un N97 ed un iPhone, un telefono che utilizza le migliori funzionalità dei moderni apparecchi mobili per darvi la migliore esperienza e la miglior comodità d’uso. Analizziamo di cosa si tratta.

Partiamo con l’anticipare il prezzo del prodotto in questione che viene proposto alla clientela alla modica cifra di 99.71 €, e già questa dovrebbe essere una buona indicazione delle vere potenzialità di questo telefono che sono comunque, almeno sulla carta, molto buone.

Tra le caratteristiche salienti del dispositivo troviamo la possibilità di utilizzare due sim, la rete quad-band GSM, Wi-Fi,  una tastiera QWERTY a scomparsa, radio FM e ricevitore TV, Bluetooth, accelerometro, un display da 3,2 pollici resistivo ed una micro SD da 2GB inclusa nella confezione. Per il prezzo al quale viene proposto questo telefono, alla vista delle caratteristiche appena elencate, siamo di fronte ad un mostro del rapporto qualità-prezzo!

Trovate la lista completa delle funzionalità direttamente sul sito del rivenditore e da li potrete farvi un’idea del prodotto che potrebbe arrivarvi a casa dopo l’acquisto. Ovviamente non potrà essere un telefono top di gamma ma con un prezzo così ridotto ci sembra un affare che anche se, a nostro avviso, non può essere confrontato con iPhone e N97 può fare la sua bella figura tra i dispositivi in quella fascia di prezzo. Inoltre anche noi vorremmo poter parlare agli amici del nostro McLovin!

Via gizmodo

Annunci

HTC Incredible di nome e di fatto, con Android 2.1

Non sappiamo ancora se e quando arriverà nel nostro paese ma le caratteristiche tecniche del nuovo HTC Incredible sono veramente interessanti.

Basato su Android 2.1 “Eclair” con interfaccia Sense, il nuovo smartphone dell’azienda taiwanese sfrutta una potente CPU Snapdragon QSG8650 da 1GHz, 512MB di memoria ROM e 512MB di RAM. Per quanto riguarda l’archiviazione dei dati, invece, abbiamo a disposizione 8GB di memoria interna espandibile con schede microSD.

Punto di forza di Incredibile è sicuramente l’ampio display da 3.7″ WVGA OLED capacitivo, grazie al quale navigare in mobilità diventa un piacere. Altre caratteristiche tecniche sono la fotocamera posteriore da 8 megapixel, ricevitore GPS, jack audio standard da 3.5mm e connettività Wi-Fi 802.11 b/g/n. Non manca la tastiera virtuale QWERTY e il mouse ottico.

HTC Incredible sarà in vendita da giovedì 29 aprile nei negozi Verizon Wireless. Il prezzo di vendita è stato fissato a 199.99 dollari con la sottoscrizione di un contratto biennale.

via tuxjournal

BPhone, uno smartphone Linux che sembra un netbook

aprile 8, 2010 1 commento

ChinaGrabber ha da poco lanciato sul mercato asiatico un nuovo smartphone quadband con sistema operativo Linux che sfrutta la CPU Marvell PXA310 da 624MHz e 128MB di memoria RAM.

Punto di forza del BPhone – questo il nome del dispositivo – è sicuramente il display touchscreen da ben 5 pollici, in grado di raggiungere una risoluzione di 800×480 pixel. Caratteristica importante di quest’ultimo è la possibilità di ruotarlo di 180 gradi così da poter utilizzare lo smartphone quasi come un piccolo portatile, grazie anche alla tastiera QWERTY estesa.

Al BPhone non manca veramente nulla: Wi-Fi, Bluetooth e GPS. Per quanto riguarda l’archiviazione dei dati, invece, fa affidamento su schede di memoria flash fino ad un massimo di 16GB. Pesa 300 grammi, ha un’autonomia in conversazione di circa quattro ore ed è basato sul sistema operativo ARM Linux 2.6.

Il BPhone è venduto al prezzo di 570 dollari. Maggiori informazioni su questa pagina.

  • Processor — Marvell PXA310 @ 624MHz
  • Memory — 128MB SDRAM
  • Flash — 256MB of NAND flash; 1 x memory card slot for up to 16GB
  • Display — 5-inch 800 x 480 touchscreen with 180-degree rotation
  • Wireless:
    • GSM/GPRS 850/900/1800/1900MHz
    • WiFi with WAP
    • Bluetooth
    • FM radio
    • GPS
  • Audio — earphone connector; stereo earphones with built-in mic and clip; audio recorder; MP3, WAV, AMR, AWB playback
  • Video — 3GP/MPEG4 (AVI) playback
  • Other features — QWERTY keyboard; USB port; leather case
  • Software:
    • Java-compatible
    • Chinese or English
    • Phone book with 2,000 entries
    • SMS/MMS
    • Calendar, notes, alarm clock, calculator
    • E-book reader (TXT only)
  • Battery — Li-ion with up to 4 hours talk time, 400 hours standby
  • Dimensions — 5.71 x 3.74 x 0.96 inches (145 × 95 × 24.5mm)
  • Weight — 10.3 oz (0.291 kg)
  • Operating system — ARM Linux 2.6

via tuxjournal

Aava Mobile: il primo smartphone completamente open

febbraio 22, 2010 Lascia un commento

Un dispositivo pronto per Moblin 2.1, MeeGo e Android che vi consente di accedere al suo reference design. Più aperto di così …

Al Mobile World Congress di Barcellona, Aava Mobile ha presentato il primo smartphone completamente aperto dal punto di vista hardware. Il dispositivo, infatti, mette a disposizione di produttori ed operatori mobili il proprio reference design per consentire così la personalizzazione sia dell’hardware che del software. Basato sulla piattaforma Intel Atom Moorestown, quello che Aava Mobile non ha esitato a definire come il primo smartphone completamente opensource, è pensato per Mobilin 2.1 (eventualmente anche MeeGo) e Android. Tra le sue specifiche tecniche segnaliamo un display touchscreen da 3.8 pollici, la possibilità di riprodurre video ed effettuare videochiamate in HD, una porta micro-USB, audio 3D, GPS, Wi-Fi, compasso e accelerometro.

  • Processor — Intel Atom “Moorestown” with ST-E modem baseband
  • Memory/flash — MicroSD slot
  • Display — 3.8-inch, 864 x 480 TFT capacitive touchscreen
  • Cellular — GSM/EDGE quadband; WCDMA triple-band (Band I, II and V) with 2Mbps uplink and 7.2Mbps downlink
  • Other connectivity:
    • WiFi
    • Bluetooth
    • GPS
    • Micro-USB OTG
  • Camera — 5-megapixel (optional 8-megapixel) with LED flash; 2-megapixel videoconferencing camera with facial and gesture recognition
  • Audio:
    • 3D sound
    • FM radio
    • Stereo mic with echo and background noise cancellation
    • Stereo speakers
  • Sensors — Ambient light; proximity; 3D compass; accelerometer
  • Other features — Vibrate; haptic feedback; volume, camera, and power buttons
  • Operating system: Moblin v2.1; Android; MeeGo (later this year)

via tuxjournal

Il lettore di schede SD per iPhone espande la memoria del vostro smartphone

febbraio 10, 2010 2 commenti


Ricordate tutte quelle periferiche intelligenti per iPhone che avevamo immaginato di vedere presto dopo l’uscita del firmware 3.0? Bene, ZoomIt è tra le prime, proprio alla vigilia dell’uscita del 4.0. Si tratta di un lettore di schede SD per iPhone e iPod Touch.

Usato in associazione con l’applicazione ZoomIt, la periferica si collega al connettore per dock dello smartphone per caricare foto, musica e file vari (presentazioni in PowerPoint, PDF e qualsiasi altra cosa supportata dall’iPhone OS) direttamente da una scheda SD.

Se non altro, è un modo semplice di estendere la memoria del vostro iPhone, o semplicemente di fare il backup delle vostre foto senza aver bisogno per forza di un computer. La periferica sarà in vendita a partire da Aprile, ma potete prenotarne una qui per 50$ (36,50 euro circa).

via gizmodo

Il Googlefonino è fra noi

BigG ha ufficialmente introdotto sul mercato statunitense il suo primo smartphone, Nexus One, e si appresta ad avviarne la vendita anche su alcuni altri mercati di test, tra cui il Regno Unito. Ecco caratteristiche e prezzi

Nexus One, il chiacchieratissimo smartphone di Google, non ha praticamente più segreti. Le specifiche hardware del dispositivo sono state rese pubbliche negli scorsi giorni dai primi recensori del prodotto, mentre gli altri dettagli sono stati svelati dalla stessa BigG nel corso delle conferenza stampa dedicata.

Nexus OneProdotto dalla taiwanese HTC, la stessa azienda che oltre un anno fa lanciò sul mercato il primo smartphone Android, il G1, il Nexus One è uno dei primi dispositivi della sua categoria a sfoggiare un processore Qualcomm Snapdragon da 1 GHz: questo chip dovrebbe fornirgli performance non distanti da quelle di un tipico netbook.

Per il resto, il g-fonino non si fa mancare nulla: lo schermo, di tipo AMOLED, ha una dimensione di 3,7 pollici e una risoluzione di 480 x 800 pixel; la memoria RAM e quella ROM hanno una capacità, ciascuna, di 512 MB; lo slot microSD integrato permette di espandere lo spazio di archiviazione con schede fino a 32 GB; la trackball è provvista di un LED capace di notificare vari eventi attraverso luci di diverso colore. Fanno poi parte della ricca dotazione un sensore di luce e uno di prossimità, una bussola digitale, un accelerometro e un ricevitore AGPS. Sul retro del telefono si trova una fotocamera da 5 megapixel con flash a LED e autofocus.

C’è poi un jack standard da 3,5 mm per le cuffie, il supporto all’A2DP stereo Bluetooth, una funzione di soppressione del rumore, e due microfoni (uno davanti e uno dietro). Ispirandosi ad iPod, Google ha poi fatto in modo che il Nexus One possa essere personalizzato dall’utente con una serigrafia.

Peso e spessore del dispositivo sono molto simili a quelli dell’iPhone, e rispettivamente pari a 11,5 millimetri e 130 grammi. La batteria, rimovibile, è da 1400 mAh. Le specifiche tecniche integrali dello smartphone sono disponibili qui.

Nexus OneCome era già noto, sul Nexus One gira la nuova versione 2.1 di Android, che tra le altre cose fornisce 5 homescreen, un nuovo widget per il meteo e le news, un widget per la gestione dei consumi, una galleria multimediale ridisegnata, e il supporto agli sfondi animati (Live wallpaper) e alla grafica 3D.

L’interfaccia del Nexus One può essere in larga parte gestita attraverso comandi vocali: la voce non solo può essere usata per navigare tra i menù o per lanciare programmi, ma anche per dettare al dispositivo il testo da inserire in note, messaggi, box di ricerca ecc.

Il sistema operativo che gira sul Nexus One include poi Google Maps con funzionalità di navigazione vocale, una speciale versione di Google Earth capace di sfruttare il framework 3D del dispositivo, un app store dove acquistare e scaricare nuove applicazioni.

Il g-fonino potrà essere acquistato sia nella versione “brandizzata” da un operatore, e associata ad un contratto di telefonia mobile di due anni, sia nella versione completamente aperta. Naturalmente in quest’ultimo caso il prezzo del dispositivo è notevolmente più salato: si parla, negli States, di 530 dollari contro i 180 dollari della versione di T-Mobile. Nella primavera del 2010 si aggiungeranno a quest’ultimo operatore Verizon e Vodafone.

Come previsto, Nexus One è stato attualmente lanciato sul solo mercato statunitense. Entro breve verrà introdotto anche su alcuni mercati di test, tra i quali Regno Unito, Singapore e Hong Kong. Ancora nessuna informazione ufficiale sulla data di lancio in Italia.

Il sito ufficiale di Nexus One si trova qui, e permette di prendere confidenza con una versione virtuale dello smartphone.

Alcuni commenti sulla strategia commerciale di Google relativa a Nexus One sono stati pubblicati da The Register, Ars Technica e O ‘Reilly Radar, mentre le prime recensioni del prodotto sono apparse su Engadget, Wired e NexusOneBlog.

Via punto-informatico

Finalmente potrete usare una tastiera Bluetooth con l’iPhone

dicembre 23, 2009 1 commento


Buone notizie per coloro che aspettano da tempo di avere la possibilità di usare una tastiera Bluetooth con il proprio iPhone. Adesso potete farlo. Il punto è che dovete aver sottoposto il vostro smartphone ad un jailbreak perché la periferica funzioni.

Pare che tutto quello che serva sia scaricare i driver, Bluetooth Keyboard Driver, da Cydia, installare l’applicazione demo e lasciare che la tastiera si connetta al vostro iPhone. Facilissimo.

Via gizmodo