Archivio

Posts Tagged ‘Mac’

Welcome to iPhone 4 in 40 minuti di Video: ecco la VIDEORECENSIONE completa di iPhoneItalia!

Bene ragazzi! Giusto in tempo con il mio compleanno (da poco più di un’ora sono un anno più vecchio! Ahimè) e dopo un giorno intero dedicato al nuovo arrivato, ecco a voi la video recensione completa di iPhoneItalia di questo fantastico iPhone 4!

Premetto che l’ho voluta quasi tutta incentrare sulle differenze con il nostro amato iPhone 3GS che ne è il diretto predecessore e mi sembrava giusto congedarmi da lui in modo ufficiale, oltre che vero e proprio parametro di confronto con la qualità introdotta dal nuovo modello. Inoltre largo spazio lo abbiamo dato anche alle nuove funzioni presenti in iOS4 installato di default su iPhone 4.

La videorecensione è costituita da 5 parti, nelle quali ho cercato (e se ho dimenticato qualcosa me ne scuso) di abbracciare a tutto tondo quelli che sono i principali aspetti e caratteristiche di iPhone 4 nell’utilizzo classico a cui siamo abituati. La durata totale dei 5 capitoli è di circa 40 minuti! Buona visione a tutti e aspettiamo come sempre i vostri preziosi commenti.

Come sempre vi consigliamo di vedere i video alla massima risoluzione (480p) per goderveli meglio.

Ma cominciamo:

Parte 0: [Unboxing e caratteristiche esterne]

Parte 1 [Taglio e installazione microSIM]:

Parte 2 [Differenze tra iOS 4 su iPhone 4 e FW 3.1.3 su iPhone 3GS – Multitasking ed altro]:

Parte 3 [La fotocamera in azione]:

Parte 4 [Safari – Differenze esterne con iPhone 3GS]:

Parte 5 [Messaggi – iOS 4 – Immagini]:

E per finire vi lasciamo a un foto-confronto tra iPhone 3Gs e iPhone 4:

E queste sono alcune foto fatte subito dopo essere usciti dall’Apple Store di Londra:

Ed eccoci arrivati alla fine di questa lunghissima presentazione di iPhone 4, che ho voluto fare nel mio personalissimo stile che spero abbiate apprezzato. Ci tenevo a farla poichè dopo la bellissima spedizione a Londra per riuscire a prenderlo al Day One, avevo voglia di presentarvelo io stesso.

E come saluto non possiamo non chiudere con l’ormai mitico:

iPhoneItalia C’E’ ! Benvenuto iPhone 4!

Via iphoneitalia

iPhone 4: scopriamo le caratteristiche tecniche e le immagini reali!

giugno 8, 2010 1 commento

Una lunga giornata, quella di ieri, che ha visto la nascita di un nuovo prodotto tecnologico destinato a fare storia: l’iPhone 4! Su iPhoneItalia vi avviamo praticamente raccontato tutto sul nuovo terminale, ed ora vogliamo soffermarci sugli aspetti più tecnici del dispositivo.

“Mentre tutti si davano da fare per stare al passo con iPhone, noi ci siamo impegnati a creare nuove stupefacenti funzioni che rendono iPhone più potente, più facile da usare e più indispensabile che mai. Il risultato è iPhone 4. La cosa migliore che potesse capitare ad iPhone dalla nascita di iPhone.” Così esordisce Apple per presentare il nuovo iPhone. Ed  è davvero così!

Le novità sono davvero tante e potete leggerle in questo articolo. Ora ci soffermiamo principalmente sulle caratteristiche tecniche.

Il nuovo iPhone 4 è alto 115,2 mm, largo 58,6 e profondo 9,3 mm, per un peso totale di 137 grammi.

Abbiamo due modelli: da 16Gb e da 32GB, ognuno disponibile nelle colorazioni bianca e nera.

La fotocamera da 5mpx consente di registrare video HD (720p) fino a 30 frame al secondo con audio (approfondimento).

La disposizione dei tasti è molto simile all’iPhone 3GS, ma cambia la loro conformazione:

Questi invece i vari ingressi:

Queste le caratteristiche del display (maggiori info):

  • Display Retina
  • Multi-Touch widescreen da 3,5″ (diagonale)
  • Risoluzione di 960×640 pixel a 326 ppi
  • Contrasto 800:1 (tipico)
  • Rivestimento oleorepellente a prova di impronte su fronte e retro
  • Supporta la visualizzazione simultanea di più lingue e caratteri

Collegamenti rete:

  • UMTS/HSDPA/HSUPA (850, 900, 1900, 2100 MHz)
  • GSM/EDGE (850, 900, 1800, 1900 MHz)
  • Wi-Fi 802.11b/g/n (802.11n solo a 2,4GHz)
  • Tecnologia wireless Bluetooth 2.1 + EDR

Sensori:

  • Giroscopio a 3 assi
  • Accelerometro
  • Sensore di prossimità
  • Sensore di luce ambientale

Posizionamento:

  • GPS assistito
  • Bussola digitale
  • Wi-Fi
  • Rete cellulare

Riproduzione audio:

  • Risposta in frequenza: da 20Hz a 20.000Hz
  • Formati audio supportati: AAC (da 8 a 320 Kbps), Protected AAC (da iTunes Store), HE-AAC, MP3 (da 8 a 320 Kbps), MP3 VBR, Audible (formati 2, 3, 4, Audible Enhanced Audio, AAX e AAX+), Apple Lossless, AIFF e WAV
  • Livello di volume massimo configurabile dall’utente

Tv e Video:

  • Formati video supportati: video H.264, fino a 720p, 30 fps, Main Profile level 3.1 con audio AAC-LC fino a 160Kbps e 48kHz, audio stereo nei formati .m4v, .mp4 e .mov; video MPEG-4, fino a 2,5Mbps, 640×480 pixel, 30fps, Simple Profile con audio AAC-LC fino a 160Kbps e 48kHz nei formati .m4v, .mp4 e .mov; Motion JPEG (M-JPEG) fino a 35 Mbps, 1280×720 pixel, 30 fps, audio in ulaw, PCM audio stereo nel formato .avi
  • Supporto per 1024×768 pixel con adattatore da connettore dock a VGA; 576p e 480p con cavo AV Component Apple; 576i e 480i con cavo AV composito Apple

Cuffie (presenti nella confezione):

  • Auricolari Apple con telecomando e microfono
  • Risposta in frequenza: da 20Hz a 20.000Hz
  • Impedenza: 32 ohm

Batteria:

  • Batteria ricaricabile agli ioni di litio integrata
  • Ricarica tramite computer via USB o tramite alimentatore
  • Autonomia in conversazione:
    fino a 7 ore su 3G
    fino a 14 ore su 2G
  • Autonomia in standby: fino a 300 ore
  • Utilizzo di internet:
    fino a 6 ore su 3G
    fino a 10 ore su Wi-Fi
  • Riproduzione video: fino a 10 ore
  • Riproduzione audio: fino a 40 ore

Contenuto della confezione:

  • iPhone 4
  • Auricolari Apple con telecomando e microfono
  • Cavo da connettore dock a USB
  • Alimentatore USB
  • Documentazione

Supporto allegati e-mail:

Tipi di documenti visualizzabili: .jpg, .tiff, .gif (immagini); .doc e .docx (Microsoft Word); .htm e .html (pagine web); .key (Keynote); .numbers (Numbers); .pages (Pages); .pdf (Anteprima e Adobe Acrobat); .ppt e .pptx (Microsoft PowerPoint); .txt (testo); .rtf (Rich Text Format); .vcf (contatti); .xls e .xlsx (Microsoft Excel).

Infine l’iPhone 4 è stato realizzato cercando di rispettare al meglio l’ambiente. È stato infatti progettato con le seguenti caratteristiche che ne riducono l’impatto sull’ambiente.

  • Chassis senza PVC
  • Auricolari senza PVC
  • Cavo USB senza PVC
  • Laminati per circuiti stampati senza bromo
  • Display LCD senza mercurio
  • Vetro dello schermo privo di arsenico
  • Packaging realizzato per la maggior parte con fibre riciclate e materiali provenienti da fonti rinnovabili
  • L’alimentatore supera i più severi standard mondiali di efficienza energetica

I prezzi sono di 699$ per il modello 32Gb e 599$ per il modello 16Gb. Disponibilità in Italia a partire da luglio, negli USA (ma anche in Francia e Germania) dal 24 giugno.

Ora vi lasciamo con qualche immagine reale [fonte]:

Via iphoneitalia

CleanMyMac, eliminare i file obsoleti per rendere il Mac più performante

maggio 26, 2010 1 commento

CleanMyMac

CleanMyMac è un software per Mac che rappresenta una suite completa per la pulizia del Mac. L’applicazione, con qualche semplice click, permette di ripulire il proprio Mac dai file inutili che occupano spazio sull’hard disk, rallentandolo.

CleanMyMac analizza lo spazio del disco (cliccando su “Scansiona”) dividendo gli elementi trovati nelle categorie: Il Mio Mac (il totale di spazio occupato da file obsoleti), Cache, Log, File di Lingua, Binari Universali, Junk di Sistema, Rifiuti e Avanzi. Ognuna di queste categorie può essere selezionata (o deselezionata) per cancellare in modo mirato i file che occupano spazio.

L’interfaccia utente mostra anche la voce “Estensioni”, tra le quali troviamo i kb occupati dagli “Strumenti” (ovvero Widget), la voce “Applicazioni” tramite la quale possiamo trascinare i software per eliminarli completamente e l’opzione “Eliminazione Veloce” che consente di cancellare al volo i file senza passare dal Cestino.

Nella pagina principale dedicata alla scansione, è possibile anche visualizzare un riassunto dello scan ed è possibile pubblicarlo direttamente su Twitter. La voce “Tweet il risultato” infatti reindirizza alla pagina di login del proprio account di Twitter.

CleanMyMac è una applicazione shareware per Mac, la licenza da sei mesi costa $14.95 (pari a €12), la licenza a tempo illimitato costa $29.95 (pari a €24) ed è compatibile con Snow Leopard. La versione di prova consente di liberare sul Mac solamente 200MB di spazio.

L’applicazione è localizzata in lingua italiana.

Via Ossblog

iPad esordisce, applausi del pubblico

aprile 8, 2010 2 commenti

Il tablet di Cupertino batte i record di vendita del primo iPhone e per gli analisti arriverà ancora più in alto. Intanto c’è chi ha già fatto irruzione al suo interno, sia nell’hardware che nel software.

La permanenza media di un iPad nuovo di zecca nel magazzino di un Apple Store USA? Molto poco a giudicare dai 300mila esemplari consegnati nelle 24 ore immediatamente successive all’esordio ufficiale del raccontatissimo tablet di Cupertino. Un’entrata in scena degna dell’esperienza con cui Apple ha abituato il suo pubblico ormai dai tempi del primo iPhone, ma che oltre a basarsi su dati parziali (non vengono infatti forniti quelli relativi alle tavolette in ordine e si tratta per ora solo di modelli privi del modulo 3G) risponde, almeno in parte, a chi non vedeva in iPad alcuna utilità o ne preconizzasse in ogni caso una sorta di flop: sempre nell’arco della prima giornata di vendita l’App Store è stato preso d’assalto con un milione di download di applicazioni per iPad, mentre dal catalogo di iBookStore sono stati scaricati più di 250mila ebook.

Un successo prevedibile? Non per tutti. Certo l’hype e il ricordo ancora vivo di situazioni analoghe avrebbero potuto in qualche modo influenzare anche i ragionamenti degli analisti più esperti. Gene Munster, analista di Piper Jaffray, ha corretto più volte il tiro delle sue previsioni, basate peraltro sui soli ordini del modello WiFi, senza azzeccare tuttavia il risultato finale. Le vendite, è fisiologico, caleranno parallelamente all’hype che attualmente fa brillare l’aura di iPad, ma il traguardo del milione di unità vendute sembra essere molto vicino e un ulteriore spinta in questa direzione la daranno gli acquirenti che, scegliendo di attendere, si porteranno a casa il loro iPad 3G a fine aprile: periodo per il quale ne è prevista l’uscita (solo il co-founder di Apple Steve Wozniak, per ovvie ragioni, ne possiede già uno).

Il metro di paragone per capire meglio il successo iPad (almeno per quanto riguarda gli States) è il caro vecchio iPhone, quello di prima generazione che il giorno del debutto finì nelle mani di 270mila utenti e che cede ora lo scettro di best rookie ai 300mila e passa iPad estratti dai propri involucri nell’ultimo weekend. Sono sempre alcuni tra i più prestigiosi broker finanziari a dichiarare che entro la fine dell’anno Apple avrà venduto un numero variabile di milioni di iPad: si va dai 3,7 milioni secondo Canaccord Adams, passando 4,8 milioni di Susquehanna Financial, stima condivisa anche da J.P. Morgan, ai 5,5 milioni previsti invece da Piper Jaffray.

A cosa serve iPad sarà l’utente a deciderlo: e-reader, piattaforma videoludica e/o irrinunciabile strumento aziendale. Ciò di cui sono sicuri alcuni addetti ai lavori è che la capacità di sintetizzare diverse necessità in un solo device porterà con il tempo alla lenta ma inesorabile scomparsa di altri oggetti presenti nel panorama hi-tech e non solo: la sovrapposizione tra iPad e periferiche già esistenti si dovrebbe risolvere a sfavore di queste ultime.

Tra le centinaia di migliaia di acquirenti e curiosi che affollavano gli Apple Store statunitensi c’erano anche alcuni la cui curiosità non poteva essere soddisfatta semplicemente osservando il richiamo all’aggregazione sociale emanato dall’effige della mela morsicata. Qualcuno, dopo essersi sobbarcato la fila, ha preso il suo iPad e lo ha minuziosamente sezionato per cercare di capire dove si celasse il trucco utilizzato da Apple. Uno di questi è David Carey, di UBM TechInsights, che ha raccontato a GigaOM le impressioni raccolte durante e dopo il sezionamento di iPad.

Anche iFixit ha acquistato un iPad per il puro gusto di vedere come era fatto dentro, svelando alcuni particolari come il processore A4 di manifattura Samsung e la scheda di memoria flash NAND e il modulo Bluetooth che è identico a quello presente nell’iPod Touch di terza generazione. Per quanto riguarda i materiali Apple pare sia stata attenta a non turbare gli ambientalisti cercando di evitare a tutti i costi l’uso di sostanze nocive come l’arsenico, il mercurio e piro-ritardanti a base di bromo nella realizzazione di iPad.

Sul fronte WiFi si è invece registrato quello sembra essere un difetto comune a diversi iPad. Sul forum di supporto di Apple sono comparsi negli ultimi giorni alcuni commenti di utenti che lamentano una scarsa efficienza della connettività wireless del proprio dispositivo: il problema, probabilmente di natura software, è caratterizzato da una certa difficoltà nell’agganciare e mantenere una connessione senza fili.

Infine, connettività wireless a parte, iPad, così come iPhone qualche tempo prima, è caduto senza opporre troppa resistenza sotto i colpi inferti dal Dev Team. A mostrare con orgoglio su Twitter le prove dell’impresa ci ha pensato MuscleNerd, un componente della crew dedita al jailbreaking.

via punto-informatico

GUIDA IPHONEITALIA: vedere i canali Rai su iPhone grazie a Justin.tv [AGGIORNATO CON NUOVI CANALI]

marzo 24, 2010 19 commenti

Ecco una guida che potrebbe far gola a molti di voi. Oggi vi spiegheremo come visualizzare gratuitamente i canali Rai dal vostro iPhone utilizzando l’applicazione Justin.tv, appena pubblicata in App Store e di cui vi abbiamo già parlato qui. Bene, armiamoci di sana pazienza e procediamo!

Guida alla visualizzazione dei canali Rai su iPhone

La guida può essere eseguita su qualsiasi modello di iPhone, con e senza Jailbreak.

  1. Per prima cosa, occorre disporre di un account Justin.tv. Per crearne uno è sufficiente collegarsi all’indirizzo http://www.justin.tv dal proprio computer e cliccare sulla voce “Crea un Acconto” in alto a destra;
  2. Adesso inseriamo i nostri dati (username, password, data di nascita ed email) e clicchiamo su “Crea un Acconto”;
  3. Riceveremo un’email di conferma all’indirizzo indicato. Una volta aperta, basterà cliccare sul link presente al suo interno e avremo ottenuto il nostro account Justin.tv;
  4. Adesso scarichiamo l’applicazione Justin.tv (gratuita) dall’App Store;
  5. Una volta terminato il download, sincronizziamo il nostro iPhone con iTunes per installare l’applicazione;
  6. Ora procediamo con l’inserimento dei canali tra i preferiti del nostro account in modo da visualizzarli comodamente sul nostro iPhone.
    Sarà sufficiente aprire ciascuno dei seguenti link dal computer e aggiungere i canali ai preferiti tramite l’apposito pulsante “Favorite” situato in basso a sinistra subito dopo il video.

Rai 1 (http://it.justin.tv/calciopremium#r=sLqdJxw~)
Rai 2 (http://it.justin.tv/brudus2111#r=sLqdJxw~)
Rai 3 (http://it.justin.tv/mediaitaliatv#r=sLqdJxw~)
Rai International (http://it.justin.tv/thepiratest#r=sLqdJxw~)
Rai 4 (http://it.justin.tv/pro_2#r=sLqdJxw~)
Canale 5 (http://it.justin.tv/solo_tv4)
Italia 1 (http://it.justin.tv/lupo_alberto#r=sLqdJxw~)
Cartoon Network (Italiano) (http://it.justin.tv/jefhs#r=sLqdJxw~)
Sky Sport 3 (http://it.justin.tv/the_riz#r=sLqdJxw~)
Torino-Ascoli (http://it.justin.tv/novachannel#r=sLqdJxw~)

Adesso lanciando Justin.tv e cliccando sul tab Favorites dell’applicazione potremo guardare i canali che abbiamo precedentemente aggiunto direttamente dal nostro iPhone!

La qualità audio-video è davvero stupefacente!

Un ringraziamento particolare al nostro Cristy92 per la guida realizzata per iPhoneItalia.

via iPhoneItalia

Opera 10.5 per Mac è uscito: è velocissimo


Opera 10.5 in versione Mac è appena uscito. E’ differente dalla maggior parte dei browser, per esempio nel modo in cui cerca testi in ogni tab dalla barra degli indirizzi. Ma la cosa migliore è che è incredibilmente veloce e merita, quanto meno, di essere provato. Potete scaricarlo da qui. E voi, quanti browser avete sul vostro computer? Quale usate più spesso e quale vi soddisfa di più?

via gizmodo

The Simpsons Unleashed: Homer Simpson sul tuo Desktop (Windows e Mac)

febbraio 19, 2010 Lascia un commento

Per festeggiare il 20′ anniversario del celebre cartone animato “The Simpsons” la FOX ha reso disponibile sul sito ufficiale The Simpson Unleashed una simpatica applicazione gratuita per Windows e Mac Os (sviluppata in Adobe Air).

Questa applicazione non solo vi permette di avere lo ScreenMate di Homer Simpson sul Desktop ad intrattenervi con esilaranti animazioni e suoni, ma vi consentirà anche di divertirvi con i vostri amici su Facebook in una specie di “gioco della patata bollente” dove vince il più veloce ad imbrattare il desktop di uno degli sfortunati partecipanti!

Per iniziare installate Adobe Air (se non lo avete già fatto), andate poi sulla Home Page di The Simpson Unleashed e cliccate sul bottone “Install Now” per avviare l’installazione.

Una volta installata l’applicazione bisognerà consentire l’accesso al proprio account Facebook (con Facebook Connect).

Fatto ciò potrete iniziare ad invitare i vostri amici ad utilizzare The Simpson Unleashed a loro volta e sfidarvi a colpi di gavettoni, bombe ad orologgeria, barrette di uranio radioattivo, lattine di Birra Duff esposiva e diventare “Prince o’ Pranks” (principi delle Burle).

Mi raccomando… non trascurate troppo lo ScreenMate di Homer altrimenti si addormenterà dalla noia o sarà improvvisamente rapito dagli alieni! 

via ilarialab