Archivio

Posts Tagged ‘Google’

Chrome Os con funzionalità di Desktop Remoto

I dettagli di Chrome Os sono ancora un po’ vaghi, ma sembra che Google stia lavorando per includere la possibilità di far girare le normali applicazioni.

Questa funzionalità è stata battezzata con il nome di Chromoting e dovrebbe assomigliare al desktop remoto di Windows consentendo l’accesso ai programmi scritti per Linux, Mac Os X e Windows.

Da notare che queste indiscrezioni non provengono direttamente da Google, ma online è stata pubblicata una mail di uno dei sui ingegneri: Gary Kačmarčík. La parte in cui descrive i programmi nativi come “legacy PC applications” rende molto chiaramente l’idea del futuro che hanno a Mountain View.

Via ossblog

Pac-Mac in versione Google online per sempre

maggio 25, 2010 1 commento

pac-man

Visto il successo dell’iniziativa di Google per rendere omaggio al trentesimo anniversario di Pac-Man e la grande richiesta da parte dei fans del popolare videogioco, il Doodle giocabile sarà permanentemente online a questo indirizzo: www.google.com/pacman.

Via downloadblog

Versioni di latino gratis online

Non sempre le versioni di latino che troviamo sui nostri libri dispongono di traduzione, ma per fortuna esistono siti e metodi in grado di fornirci ciò che ci serve.

Google può essere un’ottimo strumento per trovare le nostre versioni, infatti tramite alcuni semplici passi ci riporta subito al sito in cui ritroviamo la nostra versione.

Le versioni online però possono essere trovate anche su alcuni siti in maniera completamente gratuita, quindi andiamo a vedere come fare.

Il primo sito che mi viene in mente quando devo cercare una traduzione è di certo StudentVille, che dispone del ricco database di latino.net. Tramite questo sito possiamo trovare tutte le nostre versioni di latino gratis ed online. Per prima cosa dobbiamo dirigerci sul sito di StudentVille, poi fare clic su Versioni di Latino oppure cercare il titolo nella casella di ricerca (fai cluc sull’immagine per ingrandirla):

Versioni di latino gratis online

Facendo una rapida ricerca otterremo ovviamente tutti i risultati e basterà aprire il titolo per visualizzare la versione in latino.

Invece, cliccando su Versioni di Latino, visualizziamo tutti gli autori divisi in ordine alfabetico. Entriamo su uno di essi per trovare tutte le raccolte di traduzioni. Entriamo di nuovo in una di esse per visualizzare i titoli delle versioni. Apriamone quindi una.

Sia se abbiamo effettuato la ricerca, sia se siamo giunti alla nostra versione tramite i passaggi appena spiegati, visualizzeremo il nostro testo in latino. Da qui possiamo capire, ovviamente, se questa è la versione che cerchiamo. Sarà facile capirlo poichè basterà semplicemente confrontare l’inizio e la fine del testo.

Adesso, per ottenere veramente ciò che vogliamo, facciamo clic in fondo al testo su Traduzione (clic sull’immagine per ingrandirla):

Versioni di latino gratis online

Finalmente ce l’abbiamo fatta, abbiamo sotto i nostri occhi la nostra versione di latino online tradotta, e in maniera totalmente gratuita!

Ovviamente StudentVille non è l’unico servizio esistente, anche se forse il più ricco di tutti. Per trovare una versione, talvolta, uso altri metodi. Uno di questi è, semplicemente, Google.

Il metodo di Google è molto facile e veloce: di solito prendo la parte iniziale di una versione, la digito nella casella di ricerca di Google e attendo il caricamento dei risultati. Aprendo uno di questi, confronto il finale, e se è giusto leggo la traduzione

Vediamo come fare, prendo un qualsiasi inizio di una versione, che nel mio caso si intitola “Tra i due contententi…“. Il testo iniziale è: Ursus cum lupo cotidie in silva ambulabat et feras exagitabat.

Adesso provo a digitare il testo su Google, e noto che sembrano esserci effettivamente alcuni interessanti risultati (clic sull’immagine per ingrandirla):

Versioni di latino gratis online

Aprendo il primo risultato che ho trovato sono capitato su Yahoo Answer, e per fortuna un altro ragazzo aveva già chiesto la traduzione. Confrontanto la continuazione della mia versione di latino e notando che il finale è identico, posso concludere che questa è la versione online che cercavo, ed è completamente gratis.

Noto anche che c’è la traduzione, e sembra essere stata ben votata, quindi la versione è certamente giusta. Ecco la pagina che visualizzo, in alto la versione in latino, sotto la traduzione in italiano (clic sull’immagine per ingrandirla):

Versioni di latino gratis online

Insomma, dovete veramente provare questo servizio! Scegliete voi quale utilizzare.

Via geekitaly.com

HTC denuncia Apple per la violazione di 5 brevetti

maggio 13, 2010 1 commento


Cerchiamo di capire cosa sta succedendo. Due mesi fa Apple ha denunciato HTC per la violazione di ben 20 brevetti sui suoi telefoni, specificatamente quelli con Android. In sostanza un modo indiretto per attaccare Google. Poco dopo, HTC ha annunciato di aver sottoscritto un accordo economico con Microsoft per l’utilizzo di alcune tecnologie di Redmond sui suoi telefoni Android (cosa abbastanza strana dato che le due aziende hanno già un rapporto molto stretto grazie a Windows Phone). E Google non ha detto una parola su tutto questo.

Ieri HTC ha denunciato Apple per la violazione di cinque brevetti. Due hanno a che fare con la gestione dell’energia, due con i dialer personalizzati per il telefono e uno con il dialer con accesso veloce alla memoria: poca roba paragonata a tutte le cose che Apple contesta ad HTC.

HTC ha chiesto all’International Trade Commission di sospendere le importazioni e la vendita di tutti gli iPod, iPhone e iPad, che è una richiesta abbastanza standard in casi del genere. Tranquilli, potrete comunque continuare a comprare i vostri iPhone e iPad e iPod: nel caso in cui Apple si rendesse conto di poter perdere contro HTC, ilk peggio che può accadere è che le due aziende siglino un accordo sull’uso dei brevetti. E tutti vissero felici e contenti.

via gizmodo

Google compra LabPixies e si prepara a lanciare molte, molte app


Le migliori applicazioni per qualsiasi piattaforma Google, come per esempio Android, sono inevitabilmente quelle scritte direttamente da Google.

Adesso, quelli di Mountain View hanno comprato una piccola azienda di applicazioni chiamata LabPixies che realizza widget e giochi per Android e iGoogle. Quindi aspettiamoci molto, molto di più.

via Gizmodo

Android supera iPhone OS negli USA

aprile 28, 2010 1 commento

Android vs. iPhone OSSicuramente il Nexus One di Google non è l’iPhone-killer (ammesso che dovesse diventarlo), ma i dati di diffusione dei sistemi operativi per smartphone indicano che dal mese di aprile le vendite di device equipaggiati con Android hanno portato al superamento iPhone OS: è comunque una vittoria per l’open source, nonostante le divergenze con gli sviluppatori del kernel Linux siano tutt’altro che appianate.

Dal report di AdMob emergono almeno altri due dati interessanti: il primo è che Windows Phone 7 parte da una base inconsistente di installazioni del sistema operativo Microsoft, rispetto ad Apple e Google che dominano il mercato. Il secondo è che AT&T vede intaccata la propria leadership – dopo il flop di Buzz.com – a favore di Verizon, cui Cupertino ha per ora negato la distribuzione di iPhone.

Sì, perché non c’è omogeneità tra gli smartphone con Android: a farla da padrone è il Motorola Droid (conosciuto in Italia come Milestone) venduto negli USA proprio da Verizon — cui è stata affidata di recente anche la distribuzione di Nexus One, per tentare un aumento di vendite rispetto all’esclusiva di Google. Forse Steve Jobs eviterà battute sulla pornografia per Android, in futuro.

Via ossblog

Game Button, una vasta raccolta di games giocabili gratuitamente da Chrome

Ed eccoci come di consueto, o quasi, al nostro appuntamento domenicale pronti a scoprire insieme applicazioni, giochi, strumenti e quant’altro, tutti dedicati al divertimento personale ed al relax, tenendo sempre ben presente la maggiore disponibilità di tempo libero che contraddistingue quest’ultimo giorno della settimana.

A tal proposito, se nelle scorse settimane avete avuto modo di dare uno sguardo ai vari e divertenti games giocabili direttamente dalla barra degli strumenti di Chrome, allora, quest’oggi, preparatevi a passare qualche minuto della vostra giornata in totale allegria grazie ad una fantastica raccolta di giochi accessibile mediante una sola ed unica icona.

Si tratta infatti di Game Button, un’altra ottima estensione per Chrome tutta dedicata al divertimento che, come già accennato, consente di accedere ad una collezione di ben oltre 250 giochi in flash differenti e completamente gratuiti, accessibile mediante un’unica icona, come d’altronde è facile dedurre dal nome stesso dell’add-on, posta sulla barra degli strumenti del browser e, rispettando quella che è la tradizione, giocabili direttamente mediante un apposito widget, onde evitare di dover lasciare la pagina web visualizzata al momento.

La vasta raccolta di games, suddivisa per categorie, include giochi di varia natura, come nel caso del Tetris, Pacman, Sonic, Super Mario e molto altro ancora, in grado di soddisfare i gusti di una fascia d’utenza decisamente ampia, il tutto automaticamente aggiornato ogni giorno così da poter verificare costantemente l’inclusione di nuovi ed accattivanti titoli.

Tutti i vari games includono, inoltre, istruzioni circa i comandi e le info ed una apposita classifica di gioco.

A questo punto non mi resta altro da fare se non augurare a tutti buona domenica e, ovviamente, buon divertimento!

via geekissimo.com