Archivio

Posts Tagged ‘Android’

Ubuntu sui tablet sfiderà Android, iOS e MeeGo

giugno 16, 2010 1 commento

Ubuntu continua a pensare in grande. Dopo aver lanciato ufficialmente la sfida sul desktop ad Apple Mac OS, Canonical ha da poco annunciato di essere intenzionata a sbarcare sul mercato con un nuovo sistema operativo per l’universo tablet. Ciò significa che nel giro di pochi mesi Ubuntu si ritroverà faccia a faccia con Apple iOS, Android e MeeGo.

A svelare i piani dell’azienda di Mark Shuttleworth ci ha pensato Chris Kenyon, vice presidente per i servizi OEM. Quest’ultimo ha anche fatto sapere che Ubuntu per i tablet avrà una nuova interfaccia touch-friendly, saprà sfruttare al meglio i servizi online di Ubuntu One (cloud storage e negozio di musica), sarà basata su Ubuntu 10.10 e si fonderà con il progetto preesistente Netbook Edition. Canonical ha ben chiari i suoi obiettivi: sui tablet l’autonomia è la cosa più importante e per questo motivo collaborerà a stretto contatto con i principali produttori di CPU mobili tra i quali Intel, Freescale, Texas Instruments e Marvell, per ottimizzare le performance e il sistema di power management del suo sistema operativo mobile. Ubuntu in versione tablet dovrebbe essere rilasciata entro l’inverno del 2011.

Via tuxjournal

HTC denuncia Apple per la violazione di 5 brevetti

maggio 13, 2010 1 commento


Cerchiamo di capire cosa sta succedendo. Due mesi fa Apple ha denunciato HTC per la violazione di ben 20 brevetti sui suoi telefoni, specificatamente quelli con Android. In sostanza un modo indiretto per attaccare Google. Poco dopo, HTC ha annunciato di aver sottoscritto un accordo economico con Microsoft per l’utilizzo di alcune tecnologie di Redmond sui suoi telefoni Android (cosa abbastanza strana dato che le due aziende hanno già un rapporto molto stretto grazie a Windows Phone). E Google non ha detto una parola su tutto questo.

Ieri HTC ha denunciato Apple per la violazione di cinque brevetti. Due hanno a che fare con la gestione dell’energia, due con i dialer personalizzati per il telefono e uno con il dialer con accesso veloce alla memoria: poca roba paragonata a tutte le cose che Apple contesta ad HTC.

HTC ha chiesto all’International Trade Commission di sospendere le importazioni e la vendita di tutti gli iPod, iPhone e iPad, che è una richiesta abbastanza standard in casi del genere. Tranquilli, potrete comunque continuare a comprare i vostri iPhone e iPad e iPod: nel caso in cui Apple si rendesse conto di poter perdere contro HTC, ilk peggio che può accadere è che le due aziende siglino un accordo sull’uso dei brevetti. E tutti vissero felici e contenti.

via gizmodo

Kaspersky: l’iPhone verrà soppiantato da Android e Symbian

Intervistato da PC Advisor, il guru della sicurezza informatica punta tutto sulle due piattaforme opensource. L’iPhone, invece, di questo passo non conquisterà altro che irrisorie fette di mercato.

Evidentemente ad Eugene Kaspersky, fondatore e amministratore delegato dei Kaspersky Lab, la filosofia adottata da Steve Jobs per distribuire tutti i suoi prodotti non piace affatto. Secondo quanto dichiarato da uno dei personaggi più importanti del settore ICT, l’iPhone potrebbe pian piano estinguersi entro i prossimi cinque anni se non permetterà libero accesso al suo codice. Dalle colonne di PC Advisor, il guru della sicurezza informatica ha inoltre affermato che le piattaforme mobili che entro il 2015 domineranno il mercato saranno soltanto Android e Symbian.

Insomma, il futuro è opensource e i sistemi proprietari come iPhone OS, BlackBerry OS e Windows Mobile non avranno lunga vita se non metteranno da parte le restrizioni imposte agli sviluppatori. Un futuro opensource nel settore mobile: sogno o realtà?

Via tuxjournal

Google compra LabPixies e si prepara a lanciare molte, molte app


Le migliori applicazioni per qualsiasi piattaforma Google, come per esempio Android, sono inevitabilmente quelle scritte direttamente da Google.

Adesso, quelli di Mountain View hanno comprato una piccola azienda di applicazioni chiamata LabPixies che realizza widget e giochi per Android e iGoogle. Quindi aspettiamoci molto, molto di più.

via Gizmodo

Android supera iPhone OS negli USA

aprile 28, 2010 1 commento

Android vs. iPhone OSSicuramente il Nexus One di Google non è l’iPhone-killer (ammesso che dovesse diventarlo), ma i dati di diffusione dei sistemi operativi per smartphone indicano che dal mese di aprile le vendite di device equipaggiati con Android hanno portato al superamento iPhone OS: è comunque una vittoria per l’open source, nonostante le divergenze con gli sviluppatori del kernel Linux siano tutt’altro che appianate.

Dal report di AdMob emergono almeno altri due dati interessanti: il primo è che Windows Phone 7 parte da una base inconsistente di installazioni del sistema operativo Microsoft, rispetto ad Apple e Google che dominano il mercato. Il secondo è che AT&T vede intaccata la propria leadership – dopo il flop di Buzz.com – a favore di Verizon, cui Cupertino ha per ora negato la distribuzione di iPhone.

Sì, perché non c’è omogeneità tra gli smartphone con Android: a farla da padrone è il Motorola Droid (conosciuto in Italia come Milestone) venduto negli USA proprio da Verizon — cui è stata affidata di recente anche la distribuzione di Nexus One, per tentare un aumento di vendite rispetto all’esclusiva di Google. Forse Steve Jobs eviterà battute sulla pornografia per Android, in futuro.

Via ossblog

Android anche su iPhone

Un iPhone hacker è riuscito a far girare Android su un iPhone. All’avvio può partire iPhone Os oppure Android se viene tenuto premuto il tasto home.

Nella prima parte del video si vede il classico sistema operativo per dimostrare che non ci sono trucchi in questo filmato.

Dopo il reboot si vede Linux partire con il log delle inizializzazioni fino all’avvio completo di Android.

Nonostante la qualità del codice non sia altissima il telefono è già in grado di collegarsi alla rete, navigare, ascoltare musica ed anche fare chiamate voip.

Via ossblog

Cosa succede se mettete insieme Intel, Sony e Android? Nasce la Google TV


Google starebbe lavorando con Intel e Sony a una Google Tv con piattaforma Android per conquistare il salotto digitale. Lo riporta il New York Times. Il set-top box si dovrebbe chiamare Google Tv.

Mentre Google deve fare i conti con il flop del Googlefonino, Google Nexus One, il software open source Android, attualmente disponibile su alcuni smartphone, potrebbe essere traghettato anche sulla Tv.

In questi anni la Tv prima è diventata piatta, poi convergente con Internet e ora 3D per le future trasmissioni stereoscopiche; adesso potrebbe diventare perfino open source grazie a Google Android.

Pare che dietro le quinte stia collaborando anche Logitech, il vendor dei telecomandi universali Harmony, per realizzare i dispositivi periferici che rendono più appetibile la Tv digitale.

E Google, attraverso Android, vorrà forse mettere lo zampino nella ricca torta pubblicitaria? Google Tv Ads è solo un’ipotesi?

Continua a leggere l’articolo su ITespresso

via gizmodo