Home > Notizie dalla rete > Ecoguida 2010: Greenpeace premia Nokia e Sony Ericsson

Ecoguida 2010: Greenpeace premia Nokia e Sony Ericsson

E’ stata rivelata in questi giorni la nuova ecoguida redatta da Greenpeace nella quale gli ecologisti stilano una classifica delle maggiori aziende impegnate nel settore dell’elettronica e dell’ecologia con dei veri e propri punteggi a seconda dell’impegno di ciascuna nel proteggere il mondo dall’inquinamento. In questa quindicesima edizione della classifica Greenpeace ha premiato ampiamente gli sforzi fatti da Nokia e Sony Ericsson, analizziamo nel particolare.

Dell, Samsung e Toshiba sono state penalizzate con conseguente retrocessione nella classifica per non aver mantenuto la promessa di eliminare la plastica in PVC dalla loro catena di produzione insieme ai ritardanti di fiamma a base di bromo. Queste due sostanze sono molto inquinanti e pericolose sia per l’ambiente che per l’uomo e, esistendo alternative molto più sicure e verdi, dovrebbero essere state sostituite già da tempo anche se il ridotto costo dei prodotti inquinanti ha probabilmente fermato le aziende. ”Non possiamo tollerare che queste aziende facciano passi indietro dopo essersi impegnate a produrre articoli privi di sostanze tossiche” ha spiegato Vittoria Polidori responsabile della campagna inquinamento di Greenpeace.

Apple perde solo 0,2 punti a causa della poca trasparenza in materia di utilizzo dell’energia rinnovabile vedendo però riconosciuto il proprio impegno in merito allo smaltimento dei vecchi dispositivi ed alla riduzione delle dimensioni delle scatole in modo da abbattere i costi di trasporto.

La migliore azienda, secondo Greenpeace, si conferma Nokia avvicinata da Sony Ericsson le quali hanno fatto sentire la loro potenza per influenzare il processo di revisione della Direttiva RoHS (Restriction of Hazardous Substances in electronics) che aiuterà a ridurre l’utilizzo di sostanze nocive. In questa edizione molte aziende hanno perso punti e quelle che sono salite in classifica l’hanno fatto soprattutto per le perdite di punti maggiori da parte di altre.

Via gizmodo

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: