Home > Social network > Social network, l’assalto degli adulti

Social network, l’assalto degli adulti

Ma chi l’ha detto che i social network sono roba per ragazzini? Secondo un recente report del Pew Research Center, oltre il 35% degli adulti ha almeno un profilo su una delle piattaforme più frequentate, ed il tasso di crescita delle iscrizioni degli adulti è persino superiore a quello registrato tra i teenager.

Lo studio è stato condotto attraverso due tornate di interviste telefoniche svolte tra il dicembre 2007 ed il maggio 2008 ed ha riguardato oltre 2000 nordamericani di età superiore ai 18 anni.

In numero assoluto, notano i ricercatori, i teenager costituiscono ancora la maggioranza all’interno degli spazi di social networking. Ma gli over18 stanno recuperando rapidamente: se nel 2005 solo un adulto su 10 aveva un profilo proprio, oggi la percentuale è salita fino al 35%. E a livello di nuove iscrizioni il numero di maggiorenni cresce ad un ritmo doppio di quello dei minorenni.

Per quanto riguarda le motivazioni, le istanze personali e ludiche prevalgono su quelle professionali. Alla domanda sul perché del loro stare online, racconta USA Today, l’89% degli intervistati risponde indicando il desiderio di “stare in contatto con gli amici”, il 57% l'”organizzare cose insieme” e il 49% addita la voglia di “instaurare nuove amicizie”.

Insomma, i papà e le mamme si stanno attrezzando per raggiungere i propri figli all’interno delle bacheche virtuali. E questo potrebbe modificare in futuro anche le strategie degli analisti pubblicitari, che sui social network hanno fin qui privilegiato le campagne teen-oriented. “Mano a mano che ci sono più adulti sulle varie piattaforme, credo che gli esperti di marketing dovranno individuare risposte di tipo nuovo” ha detto a Business Week Debra Aho Williamson, senior analyst di eMarketer.

Soltanto il tempo potrà dire se (e come) lo sbarco massivo degli adulti sarà in grado di modificare il panorama dei social network. Nel frattempo, il loro accalcarsi alle porte delle social community online offre una sponda importante agli stessi gestori delle piattaforme, oggetto negli ultimi mesi di diverse critiche per la loro incapacità di monetizzare il successo fin qui ottenuto. “Se il tasso di impiego dei social network avesse cominciato a stagnare – ha detto Williamson – molti avrebbero parlato di un fenomeno passeggero. Invece, fintantoché continua ad aumentare il numero delle persone coinvolte dal fenomeno, c’è tempo per i gestori per creare modelli di business”.

Fonte: punto-informatico

  1. marzo 14, 2014 alle 10:46 pm

    Nice post. I was checking constantly this blog and I’m impressed!

    Very useful info particularly the last part :
    ) I care for such information a lot. I was looking for
    this certain information for a long time.
    Thank you and best of luck.

  2. luglio 23, 2014 alle 1:51 am

    The third mistake that businesses should avoid on social networking is appearing unprofessional.
    It also leads you the way to discover the best and prominent
    web marketers are that dominating the market for a very long
    time. Companies will use urine check packages to be
    able to discover employees with various quantities, like:
    pre-employment assessment – prior to supplying appointment page to the applicant, makes certain that only drug free personnel enter the organization; arbitrary testing – to distinguish latest substance maltreating employees simply by doing substance assessments
    arbitrarily by simply picking one or two workers to take
    examination; article crash screening – to check whether the medicine
    or alcohol abuse may be the major reason behind the actual crash in office.

  1. gennaio 19, 2009 alle 2:50 pm

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: