Home > Linux, OS > Arriva OpenSuSE 11.1, la distribution dell’anno

Arriva OpenSuSE 11.1, la distribution dell’anno

Schermata GNOME di OpenSuSE 11.1Basterà pazientare fino al 18 dicembre prossimo: per quella data è previsto il rilascio della versione 11.1 di OpenSuSE, la nuova incarnazione Open della distribuzione SuSE a cui apporterà prestigio con nuove caratteristiche.

Come di solito, i media per la distribuzione saranno di diversi tipi, con funzionalità sia live che di installazione, sia per KDE che GNOME. Ognuna di esse è completa di un ricco catalogo di applicazioni. Se si sceglie la distribuzione su DVD, come nelle altre release c’è veramente di tutto: comincia ad esserci una bella differenza, anche con le installazioni più rifinite della versione 10.

Nella versione “preview” la procedura di installazione è pulita e ben progettata: eredita lo stile della versione 11.0 con ulteriori finiture. Alcune domande che, da tempo, affollano la procedura non automatica continuano a lasciare perplesso l’utente meno smaliziato: una di queste è la scelta del metodo di cifratura delle password, una domanda a cui non tutti sanno rispondere.

Alcuni software inclusi

Tutto è “appoggiato” al Kernel versione 2.6.27: c’è ora maggiore compatibilità con le Webcam, c’è ath9k come driver wireless e c’è Firefox 3.0.4. Non manca OpenOffice 3.0 con alcune delle tipiche patch di Novell e, per chi sviluppa, non mancano né Python 2.6 né Mono 2.0, tutti migliorati.

KDE

Per la prima volta in versione davvero pronta ad essere usata, c’è la versione 4.1 di KDE, già usabile ma di apparenza quasi già datata, specie per chi ha visto la Beta della versione 4.2. Di questa ha preso alcune delle cose più belle, tra cui il permettere di impiegare tutto il desktop facendolo comportare come fosse una cartella uguale alle altre.

I più attenti ricorderanno che già nella precedente release di OpenSuSE la versione 3.5 di KDE era “opzionale” (andava scelta di proposito). Ora è disponibile sotto le “altre scelte”, offerte nell’esecuzione del Wizard. Gli sviluppatori però segnalano che questa sarà l’ultima distribuzione a supportare KDE 3.5: eventuale software futuro per quella versione dovrà essere confezionato “in proprio”.

GNOME

Con diverse personalizzazioni, la GNOME distribuita è la 2.24, uscita a settembre, che stava per adottare Empathy come programma di instant messaging ma ha poi lasciato disponibile per default Pidgin (su Empathy ancora c’è da lavorare) e apporta alcune migliorie al file manager Nautilus.

Restano alcune diversità sostanziali, tipiche di questa distribuzione, come il menù standard in altro, sostituito dallo Slab Menu (è sempre possibile reinstallare i menù standard, tuttavia).

Da segnalare, infine, un Webcast con delle slide che illustrano questa nuova distro e, in questa pagina, l’elencazione completa delle “dotazioni”, con tutti i numeri di versione.

Fonte: downloadblog

Categorie:Linux, OS Tag:, , ,
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: