Home > Curiosità > Un’e-mail dal fronte per arruolare nuove leve

Un’e-mail dal fronte per arruolare nuove leve

Per accattivarsi le future reclute, l’esercito americano punta sull’interattività, rinnova il sito web e lo arricchisce di video e servizi online, tra cui la possibilità di comunicare via mail direttamente con i soldati.

GoArmy.comNella giornata dedicata ai veterani, ricorrenza che gli Stati Uniti celebrano ogni anno l’11 novembre, l’Esercito americano lancia, attraverso il suo sito web, una nuova funzionalità che permette alle future reclute di comunicare direttamente con i soldati attualmente in Iraq.

Il servizio si chiama Straight From Iraq e punta a coinvolgere i ragazzi dai 17 ai 24 anni. La promessa è di far capire “com’è veramente essere schierati in prima linea in Medio Oriente” attraverso la testimonianza diretta di uomini e donne che ora sono lì.

Gli utenti possono inviare le proprie domande riguardo alla vita e alle opportunità all’interno dell’esercito (e intanto l’esercito ne approfitta per avere qualche informazione in più su chi naviga il suo sito: nome, recapito, data di nascita, ecc.). I visitatori possono anche affidarsi alla guida di un avatar personalizzato che li aiuta nella navigazione del sito alla ricerca delle informazioni che più gli interessano: anche in questo caso chi vuole realizzare l’avatar-guida deve loggarsi fornendo alcuni dati personali

Il sito è ricco di video e materiale interattivo. I filmati sono divisi per categorie e spaziano dalle testimonianze dei parenti dei soldati, alle dimostrazioni delle tecnologie utilizzate in battaglia (ovviamente tutte interviste e documentazioni acritiche). Come un vero e proprio portale, GoArmy mette a disposizione anche una sezione dedicata ai giochi di guerra, un forum, i feed e moltre altre funzioni, tra cui un servizio di ricerca che permette di verificare quale tipo di carriera sia più calzante per l’utente all’interno dell’esercito e un’area dedicata ai parenti dei coscritti.

La nuova fase della campagna di comunicazione Army strong, lanciata nel 2006, punta quindi a stabilire una connessione più profonda e personale con i giovani americani attraverso approfondimenti interattivi di nuova generazione che vanno ad arricchire la linea persuasiva classica basata sulla forze a la sicurezza dell’esercito (sempre oggi la tv statunitense ha trasmesso una serie di nuovi spot che hanno come motto “Strength like no other” – Forte come nessun altro, mirati a convogliare utenti sul sito web).

Dietro all’operazione commerciale Army strong, la cui fine è prevista per il 2011 e per cui l’esercito ha stanziato 1,35 miliardi di dollari, ci sono nove aziende pubblicitarie, di cui otto fanno parte dell’Interpublic Group of Companies. Secondo gli esperti del settore la campagna risulterà particolarmente efficace in questo periodo di crisi economica in cui è più facile per i giovani scegliere una carriera militare, piuttosto che cercare un lavoro precario e sottopagato.

Fonte: Visionpost

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: