Home > Mac > Apple, risultati da record e sorpasso

Apple, risultati da record e sorpasso

Uno dei migliori risultati trimestrali per il fatturato della Mela morsicata, grazie soprattutto alle vendite dell’iPhone. Apple è ora il terzo rivenditore di cellulari, dopo Nokia e Samsung, scalzando Ericsson e Motorola.

Apple store a Palo Alto«Apple ha riportato uno dei migliori risultati trimestrali della sua storia, con una performance spettacolare dell’iPhone» annuncia soddisfatto Steve Jobs. «Abbiamo venduto più telefoni della Research In Motion (che produce il Blackberry, ndr)».

E in effetti è così: l’azienda californiana ha venduto quasi 7 milioni di smartphone nel solo trimestre (6 milioni e 892 mila), più di quanto l’iPhone avesse mai venduto da quando è stato introdotto sul mercato (giugno 2007). Con un profitto in questo solo trimestre di 4,6 miliardi di dollari, Apple si aggiudica così il terzo posto per ricavi nelle vendite di cellulari, dopo i giganti Nokia e Samsung. Alle spalle seguono Sony Ericsson (4,2 miliardi), LG (3,4 miliardi), Motorola (3,2 miliardi) e RIM (2,1 miliardi).

Ma le cose vanno bene un po’ in tutti i settori di produzione dell’azienda (leggi 2,6 milioni di Mac e 11 milioni di iPod venduti quest’anno). Grazie a questi risultati l’utile netto trimestrale è salito del 26 per cento, da 904 milioni fino a 1,14 miliardi di dollari (1,26 dollari per azione). E rispetto allo stesso periodo del 2007, il fatturato è incrementato da 6,22 miliardi ai 7,9 miliardi di quest’anno.

Anche Peter Oppenheimer, CFO di Apple, ha parlato di trimestre da record: «abbiamo venduto più Mac che in ogni altro periodo, più iPhone nel trimestre di settembre che in tutti i precedenti messi insieme, più iPod che in ogni altro trimestre lontano da festività.»

Oppenheimer sottolinea anche che l’obiettivo di vendere più di 10 milioni di iPhone nel 2008 è stato raggiunto e superato anche grazie alla versione estiva del telefonino con il supporto della rete 3G, l’antenna GPS per la navigazione satellitare e l’estensione della vendita a molti più paesi.

Per il futuro CEO e CFO preferiscono essere prudenti, soprattutto vista la situazione instabile e l’imprevedibile evoluzione dell’economia internazionale. Anche se entrambi sono fiduciosi che le vendite rimarranno alte. Secondo Oppenheimer «guardando avanti, la visibilità è scarsa e fare previsioni è difficile, di conseguenza saremo prudenti nelle previsioni sul trimestre di dicembre. Forniamo un ampio ventaglio di stime, puntando a un fatturato tra i 9 e 10 miliardi di dollari» (mentre nel 2008 in quel periodo era stato registrato un fatturato di 9,6 miliardi).

«Non siamo economisti e il vostro vicino di casa è in grado di predire quello che succederà tanto quanto noi. Non sappiamo in che modo questo crack finanziario influenzerà Apple, ma siamo muniti della linea di prodotti più forte che abbiamo mai avuto, degli impiegati più dotati, dei migliori clienti… E abbiamo 25 miliardi cash in banca, senza alcun debito», parola di Steve Jobs.
Fonte: Visionpost
Categorie:Mac Tag:, , ,
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. aprile 21, 2010 alle 5:31 am
  2. aprile 24, 2010 alle 11:15 am

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: