Home > Linux, Tecnologia > Netbook, Dell scende in campo

Netbook, Dell scende in campo

Il primo netbook di Dell, denominato Inspiron Mini, è finalmente pronto per affrontare l’Eee PC di Asus e i suoi sempre più numerosi avversari.

Il primo modello del nuovo cucciolo di Inspiron risponde all’appellativo di Mini 9, e come suggerisce il nome è caratterizzato da un display con diagonale di 8,9 pollici: ha una risoluzione di 1024 x 600 pixel e un sistema di retroilluminazione a LED.

Le altre caratteristiche tecniche dell’Inspiron Mini non si discostano da quanto già visto in molti prodotti concorrenti: processore Atom N270 a 1,6 GHz, disco a stato solido, chipset grafico Intel Graphics Media Accelerator (GMA) 950, memoria RAM DDR2, connettività WiFi e Bluetooth (quest’ultima opzionale), batteria a 4 celle, e sistema operativo a scelta tra Windows XP Home e Ubuntu Linux 8.04. Il tutto in un peso di circa 1 chilogrammo.

Negli stati Uniti le versioni di Inspiron Mini 9 già in commercio sono tre: una da 349 dollari, con Ubuntu, 512 MB di RAM e SSD da 4 GB; una da 399 dollari, che si differenzia dalla precedente per l’adozione di Windows, di un SSD da 8 GB e di una webcam da 0,3 MPixel; ed una da 449 dollari, anch’essa con Windows pre-installato ma caratterizzata da un SSD da 16 GB e 1 GB di memoria RAM.

In perfetta tradizione Dell, la configurazione dei tre modelli base del Mini 9 può essere personalizzata al momento dell’ordine: è pertanto possibile scegliere il colore (nero o bianco), la quantità di RAM (fino a 1 GB), la capacità dell’SSD (fino a 16 GB), l’aggiunta del modulo Bluetooth e della webcam (da 0,3 o 1,3 MPixel).

Immediatamente disponibile online in USA, Gran Bretagna, Irlanda, Francia, Germania e Austria, in Italia e Spagna Inspiron Mini 9 sarà invece disponibile a partire dal mese di ottobre. Qui il modello Linux-based partirà da un prezzo di 349 euro, mentre quello con Windows da 399 euro (IVA inclusa).

Dell ha specificato che l’interfaccia di Ubuntu 8.04 è stata personalizzata per meglio adattarsi alle esigenze del tipico utente di netbook: è simile a quella dell’Eee PC, con grandi icone suddivise per tipologia delle applicazioni (giochi, Web, multimedia ecc.).

Le fonti interpellate lo scorso luglio da DigiTimes stimano che quest’anno Dell venderà tra i 2 e i 3 milioni di esemplari del suo mini notebook. In questo stesso arco di tempo Asus conta di vendere circa 3 milioni di Eee PC, centrando così l’obiettivo prefissato di 5 milioni di unità vendute per la fine del 2008.

Fonte: punto informatico

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: